In dormiveglia

Il Sonno, Salvador Dalì, 1937

In dormiveglia
Senti come arrivano i pensieri a tormentare il mio giorno.
Ma ecco le immagini che cadono e le parole che arrivano a soccorrerle e fissarle nella mente; 
so già che non le ricorderò: i pensieri del giorno cancellano il dormiveglia.
Così, nel dormiveglia, resisto al risveglio.

Neo-nati




Rinascere. 
Con nuove leggi di natura
Cancellare e riscrivere tutto
E di nuovo giurare per poi non mantenere e, 
non mantenendo, sperare di rinascere.
Per sempre traditori e per sempre neo-nati.

Tra le nuvole



Eccoci qui, al di sopra del niente delle parole;
al di sopra della solitudine vera di ogni uomo.
Eccoci qui nella verità delle nuvole che cambiano e
che sembrano draghi, che sembrano farfalle, che sembrano volti,
perché le nuvole inventano il mondo e subito lo cancellano 
perchè il mondo è pesante da sorreggere per la nuvola impaziente, 
per la nuvola che ti porta tra draghi, farfalle e nuovi volti, 
per la nuvola felice di stare tra le nuvole. Decisa a non atterrare mai.