22 settembre 2014

In dormiveglia

Il Sonno, Salvador Dalì, 1937

In dormiveglia
Senti come arrivano i pensieri a tormentare il mio giorno.
Ma ecco le immagini che cadono e le parole che arrivano a soccorrerle e fissarle nella mente; 
so già che non le ricorderò: i pensieri del giorno cancellano il dormiveglia.
Così, nel dormiveglia, resisto al risveglio.

7 commenti:

  1. Il dormiveglia!
    Momento nel quale io mi sogno il più delle volte immobilizzata. Che io sia svenuta, addormentata, immobilizzata in una barella e legata o anche morta, io sono stesa.
    Oppure sento come se qualcuno sta sul mio letto oppure ancora sento dei richiami uditivi.
    Insomma, non è un momento nel quale si sta tranquilli.

    P.S.: L'hai letto il mio ultimo post? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una sorta di travaglio il tuo dormiveglia! No, non l'ho ancora letto, ultimamente sto poco su internet, ma lo leggerò :)

      Elimina
    2. Già. Chissà perché tutto quello che mi riguarda passa sempre prima attraverso un travaglio :D Okay, te l'ho chiesto perché sono sicura che ti piacerà ^_^

      Elimina
  2. Il dormiveglia è il momento in cui io di solito rifletto sui sogni che ho appena fatto. Spesso poi li dimentico.
    Bei versi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me invece capita il contrario: di riflettere su ciò che farò. Grazie Romina!

      Elimina
  3. Nel dormiveglia mi arrivano molto spesso le scene dei miei romanzi, o la risoluzioni ad alcuni snodi cruciali.. Magari c'è il genietto del dormiveglia, chi può dirlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì credo che il genietto lo sentiamo meglio durante il dormiveglia, durante il giorno non lo sentiamo, presi come siamo da altri impegni, ma lui il genietto è lì che ci aspetta fedele e paziente :)

      Elimina