...e intanto il mondo gira, il mondo gira come un pazzo...


Il vento di Elora
è così forte questa notte
che ho quasi paura
che rovesci la roulotte


Ha spento la stufa
e fa un freddo da impazzire
ma le stelle sulla neve
sembrano così vicine



E intanto il mondo gira
il mondo gira come un pazzo
che vuoi che gliene importi
della vita di un ragazzo
e intanto il mondo gira
il mondo gira a vuoto
e vanno avanti quelli
che non si tirano indietro



Oggi è ritornato
il minibus della contea
ha caricato Ken
e se lo son portato via



È il vento di Elora
che non mi lascia dormire
o forse è solo che ho paura
chissà se anche tu mi ami ancora



E intanto il mondo gira
il mondo gira come un pazzo
che vuoi che gliene importi
della vita di un ragazzo
e intanto il mondo gira
il mondo gira a vuoto
e vanno avanti quelli
che non si voltano indietro



C'è qualcosa di storto
sulla faccia della terra
troppa gente che nasce
troppa gente che cresce
C'è qualcosa di storto
sulla faccia della terra
troppa gente che nasce
troppa gente che non riesce



Il Vento di Elora di Eugenio Finardi, 1989

2 commenti: