11 febbraio 2013

Canzone del capolinea (a Sanremo non la sentirete!)


Aspetto al capolinea del 28
in questo 26 d'agosto
sì ormai lo so: è il capolinea che mi uccide
perché qui ho tempo e ne approfitto
e in seconda persona mi chiedo:
<<Tu sei felice ?>>
Mi sembra di sì, lo sono felice
cammino, ci vedo, capisco quello che si dice;
certo non sono ancora lo spaventapasseri che avrei voluto essere
nel centro di un campo di girasoli
tutti rivolti verso lo stesso sole,
impalato, incappellato e un po’ impagliato
come a questo capolinea del 28
in questo 26 d'agosto
in cui ho tempo e ne approfitto
e in seconda persona mi chiedo:
<<Tu sei felice ?>>
Mi sembra di sì, lo sono felice
cammino, ci vedo, capisco quello che si dice;
certo non sono neanche un pennello entusiasta
tra le dita di Van Gogh
che dipinge questo campo con me nel mezzo,
me agitatore di corvi
e che dipinge questi girasoli di questo campo
al capolinea del 28
in questo 26 d'agosto
in cui ho tempo e ne approfitto
e in seconda persona mi chiedo:
<<Tu sei felice ?>>
Mi sembra di sì, lo sono felice
cammino, ci vedo, capisco quello che si dice;
certo non sono ancora un’opera appesa
ad una parete del Louvre
puntata da un mercante d'arte
tra una folla di turisti che mi osservano
e io stacco il chiodo e seguo il mio mercante ladro
per essere la complice del furto di me stessa
e via allontanarmi da questo capolinea del 28
in un 26 d'agosto
in cui ho tempo
e in seconda persona mi rispondo:
<<Sì, guarda come sei felice!>>



2 commenti:

  1. A me è piaciuta. Bella struttura e bel finale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora ci presentiamo anche a Sanremo (dopo il film su Leopardi)l'anno prossimo (io però, sono stonata!).

      Elimina