27 gennaio 2013

Memoria attuale




Potrei chiedermi che c’entro io con l’essere umano che marchia un altro essere umano che potrei essere io. O potrei essere io a mettere un marchio su un altro essere umano? In ogni continente, in questo momento, ci sono guerre civili, guerre di religione, guerre politiche, dove uomini, donne e bambini vengono marchiati e uccisi da altri uomini. La marchiatura tra uomini non è finita nella memoria, è attuale nel presente. La ferocia contro i propri simili non è cambiata, si sposta di continente in continente, cerca di nascondersi, viene nascosta, ma la ferocia con cui prevaricare il proprio simile rimane tale e quale.

4 commenti:

  1. Eh sì purtroppo appena uno cresce viene "marchiato" che sia metaforicamente o no.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo hai ragione.
    P.S. Aggiungo un link al tuo post nel mio.

    RispondiElimina
  3. Eh, ma la storia non insegna nulla. Eminenti personaggi della politica minimizzano la nostra responsabilità. Svariati genocidi (scorrevo un elenco) non sono nemmeno riconosciuti. E chi ieri era perseguitato, a sua volta segrega e opprime. C'è veramente poco per essere ottimisti.

    RispondiElimina
  4. La razza umana purtroppo non ha memoria.

    RispondiElimina