31 dicembre 2012

Auguri a voi delfini!


Un saluto all'anno che se ne va, secondo i Maya avrebbe dovuto essere l'ultimo. Pazienza, evidentemente le previsioni dei Maya sono come quelle dei meteorologi. Ci impegneremo a "coltivare" sensazioni, emozioni, visioni anche nel prossimo anno.

L'anno vecchio
(di Massimo Grillandi)

Ebbe la primavera coi bei fiori.
Ebbe l'estate con i suoi colori.
Ebbe l'autunno coi grappoli d'oro
ebbe l'inverno con il suo lavoro
di trine e di merletti: erano i bianchi
ghiaccioli e neve a fiocchi lenti e stanchi.
Fu un anno come gli altri coi suoi mesi,
con le stagioni e con le settimane:
una fila di giorni che rimane
nel ricordo di chi li ha bene spesi.

E come cantava e canta Lucio Dalla…l’anno che sta arrivando, tra un anno passerà, io mi sto preparando è questa la novità…e senza tanti disturbi qualcuno sparirà: saranno forse i troppo furbi e i cretini di ogni età. Speriamo, ma nel caso, mi viene in mente un'altra canzone di Domenico Modugno: "Delfini (Sai che c'è)". Auguri  a tutti i delfini!




Tanto tempo fa 
un grande filosofo indiano 
scrisse " Nel mare della vita 
i fortunati 
vanno in crociera 
gli altri nuotano 
qualcuno annega " 
Ehi capitano mio 
vado giu' 
non e' blu questo mare 
non e' blu 
tra rifiuti pescecani ed SOS 
vado alla deriva sto affogando 
Che cacchio stai dicendo 
affoghi in un bicchiere 
sai nuotare come me piu' di me 
ce la fai se lo vuoi si che puoi 
prendi fiato e vai 
vai che ce la fai 
Sai che c'e' 
non ce ne frega niente 
dei pescecani 
e di tanta brutta gente 
siamo delfini 
e' un gioco da bambini il mare 
Ehi capitano mio 
c'e' una sirena 
dice che mi ama 
forse crede non lo so 
lo saprai se anche tu l'amerai 
non ci si nega mai 
a chi dice si' 
dille di si' si' si' si' 
Sai che c'e' 
non ce ne frega niente 
sirene o no 
noi ci innamoriamo sempre 
siamo delfini 
giochiamo con le donne belle 
Sai che c'e' 
non ce ne frega niente 
il mare e' un letto grande grande 
siamo delfini 
e' un gioco da bambini il mare 
Mare facci sognare tu 
nei tuoi fondali verdi e blu 
quanti tesori immersi 
sommersi 
Ehi capitano mio 
siamo accerchiati 
da cento barche 
arpioni ami e cento reti 
fuggi via tu che sei piu' veloce 
mi hanno solo ferito 
ma sopravvivero' 
Sai che c'e' 
non ce ne frega niente 
la vita e', e' morire cento volte 
siamo delfini 
giochiamo con la sorte 
Sai che c'e' 
non ce ne frega niente 
vivremo sempre 
noi sorrideremo sempre 
siamo delfini 
e' un gioco da bambini il mare 

7 commenti:

  1. auguri a te delfina e sai, non credo tu possa essere come Lucy. Il motivo? Vai su questa pagina: http://angelcomeunafenice.blogspot.it/2012/08/leggere-fra-le-righe.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ah! grazie, questo in effetti è vero, forse, a volte, leggo anche troppo tra le righe.Un abbraccio

      Elimina
  2. Sai, leggendo "delfini" avevo pensato a questo.
    Tanti auguri per l'anno venturo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Davvero bello il video, non lo conoscevo; bella soprattutto l'ultima parte con i delfini liberi.

      Elimina
  3. Auguri e un grosso grazie per il dialogo nato in questi ultimi mesi. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max, felicissima io per il nostro dialogo che continuerà nel nuovo anno e, in particolare, preparati ad una sorpresa il 2 gennaio! Un abbraccio anche a te.

      Elimina