Io e Lolita Pulido. Zorro o Don Diego?


Guy Willims (Don Diego de La Vega)
e Gene Sheldon (Bernardo)
La vera identità di Zorro è Don Diego de La Vega, uomo nobile che combatte contro i soprusi dei prepotenti della sua città, Los Angeles, così astuto da non farsi catturare, così astuto da chiamarsi, appunto, Zorro ossia Volpe. Pensa di giorno e agisce di notte in sella al suo cavallo, Tornado. Vestito di nero con maschera e mantello firma le sue opere con la spada, che destreggia con grande maestria, tracciando una Z formata da tre tratti. Diviso in due entità: il nobile e il ribelle. Così Lolita Pulido, giovane nobildonna, stravede per Zorro e prova antipatia per Don Diego; (io, invece, scusate l’intromissione, preferivo di gran lunga Don Diego, anche più del moderno Banderas, chiusa parentesi); e che dire del Sergente Garcia, amico di Don Diego e con l’ambizione di catturare Zorro per ottenere fama e consensi tra i potenti. Non ci riusciva e compensava la frustrazione, abbuffandosi o maltrattando il caporale Reyes; Bernardo, il servo sordomuto, che conosce l’identità di Zorro. Muto e segreto. Certo sarebbe fedele anche se parlasse, mica possiamo giustificare una scelta morale con una limitazione fisica? Eh no, esiste la scelta morale. 
Henry Calvin (Sergente Garcia)  e
Don Diamond (Caporale Reyes)
Saltava da un tetto ad un altro, il nostro Zorro, da una finestra alla cima di un albero, dall’albero alla sella di Tornado che a stento riusciva ad assecondare il suo padrone. Andava, giustiziava e a Lolita Pulido batteva il cuore e io che aspettavo tornasse a casa e si rivestisse da Don Diego. E se uccidevano Zorro? Io e Lolita Pulido, due vedove di uno stesso uomo che erano due. Perché preferivo Don Diego? Forse preferisco il tipo tranquillo da quello iper attivo? No, non proprio. Non mi piacciono i giustizieri? No. Mi piaceva Don Diego perché era ambiguo, perché rigirava – a fin di bene - le persone che lo conoscevano; perché lui sapeva e non diceva; sapeva che il nemico di Zorro poteva essere l’amico di Don Diego e viceversa. Questo doppio mi piaceva. Anche Zorro conosceva questo doppio ma Don Diego l’aveva creato. Il manipolatore mi è sempre piaciuto. Mica come Lolita Pulido che stravede per l’eroe! 

Nessun commento:

Posta un commento