23 aprile 2012

Siam tre piccoli porcellin..siamo tre fratellin

Quella de I tre porcellini è una fiaba scritta da Jacobs Joseph (1854–1916) e nella versione originale i tre protagonisti non hanno un nome ma sono indicati come porcellino piccolo, medio e grande.
Nella versione prodotta da Walt Disney i tre porcellini si chiamano Timmy , il Pifferaio (Fifer Pig), Tommy, il Violinista (Fiddler Pig) e Gimmy il Pratico (Practical Pig), e la storia ha qualche particolare diverso da quella originale; in Disney il fratello maggiore dà ospitalità ai due fratelli più piccoli, ai quali il lupo ha distrutto le casette di paglia e di legno, e può così salvarli. 
Eccoli qui nella foto che suonano allegramente dopo aver sconfitto il lupo (nella versione originale i più giovani Tommy e Timmy verranno mangiati dal lupo). Vestito da muratore Gimmi che, oltre a saper costruire una casa resistente alle minacce del lupo, è  un abile pianista. Sulla parete è attaccato un quadro che rappresenta la fine del loro padre (diventato salsiccia); un quadro che funge da ricordo e da previsione: la stessa fine potrebbe capitare a loro. E intanto cantano. Forse sanno che con la loro abilità hanno sconfitto il lupo, riusciranno ad evitare di diventare salsiccia? La fine del loro padre era scontata: la fine che ci si aspetta faccia un maiale ma adesso i porcellini, in particolare Tommi, si sono evoluti, forse sconfiggeranno il loro destino.

4 commenti:

  1. Infatti nella versione originale, mi pare che il lupo mangiasse i primi due porcellini.... Niente di drammatico, in realta' infatti i tre porcellini rappresentano lo stesso bambino nelle diverse fasi evolutive, nel passaggio dal "principio di piacere" (gioco e non penso ad altro) a quello di realta' (gioco meno, ma costruisco una casa resistente)... Sempre da Bettelheim - principio di piacere e di realta' e' roba freudiana :-)
    E' sempre un piacere leggere cose che riguardano il mio lavoro anche se non sui libri e scritti in modo accattivante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti il vero dramma sarebbe diventare salsiccia!! Mi fa piacere che apprezzi il modo disincantato di trattare gli argomenti, sai sto preparando un post su una fiaba tragica e già soffro all'idea di non poter fare un po' di ironia. Che poi le fiabe, lo sai bene, mica sono tanto allegre.

      Elimina
  2. La Disney come al solito fa un po' di modifiche... l'idea del quadro con le salsicce però è abbastanza geniale, lo ammetto! Una sottile riflessione che sarebbe scappata ai più, ma non a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo gentile! magari sono stata colpita dalle salsicce perchè avevo fame? no scherzo, stavo solo prendendo le distanze dai complimenti per non montarmi la testa o imbarazzarmi... grazie mille.

      Elimina