Tra le pagine di un libro

Ho ritrovato una mia agenda di appunti del 1995 (17 anni fa) con alcuni brani o esercizi di scrittura che a quel tempo mi divertivano e ho deciso di "riciclarli" qui.

Foto Sunipix
Cosa si trova nelle pagine di un libro? Mah, varie cose, a volte per esempio anche un ragno o un moscerino spiaccicato, a  volte ci soffi e vola via come carta velina a volte lo devi scalfire con l’unghia e allora salta come si fosse rincarnato in una pulce. E’ un bell’effetto quando le gambette rimangono sulla pagina e per corpo rimane una chiazza vuota. Deve essere terribile per un ragnetto morire dentro una “o”, vedersi circondato da un cerchio nero di inchiostro, roba da far impazzire anche un ragno abituato a veder di tutto in su e giù per il filo della ragnatela, a lui, che da quel filo sospeso non girava mai la testa, trovarsi nel centro vuoto di una “o” deve essere come per quei moscerini che affogano in un bicchier d’acqua e poi sulla cresta dell’onda ti finiscono nello stomaco. Ma poi che ci va a fare un ragno dentro un libro? E quelli che sono spappolati proprio nel centro della rilegatura della pagina, sotto il filo che unisce i fogli, quelli, mi chiedo, sono morti schiacciati o sono rimasti impiccati al filo ? Mah, mistero!



Nessun commento:

Posta un commento