12 febbraio 2012

Whitney Houston e Michael Jackson ... Rimangono i sorrisi

Michael Jackson e Withney Houston



Rimangono i sorrisi, sorrisi aperti, così luminosi perché quella luce possa nascondere la tristezza degli occhi.
Rimane il sorriso a dire che per l’arte si vive; e non importa che negli occhi qualcosa muoia.  
Gli occhi non li sa guardare nessuno e nessuno li deve vedere, sono generosamente nascosti dalla luce del sorriso.

5 commenti:

  1. Ma dimmi Orlando, cosa gli mancava per vivere per l'arte? Se vivere per l'arte significa drogarsi, ubriacarsi, allora e' meglio non viverla, l'arte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse, ma non lo so, la forza per non diventare solo delle macchine per soldi

      Elimina
  2. Hai usato delle parole bellissime, Orlando. Mi hai profondamente commossa.

    @Anonimo: Sono d'accordo con te, almeno in parte. Droga e alcool non sono certo i modi migliori per vivere l'arte. E non troverai persona più contraria di me a questo tipo di vizzi. Resta il fatto che gli artisti sono più inclini a una sofferenza folle e inquietante e allo stesso tempo magnifica. O la controllano dando il meglio di loro nell'arte oppure finiscono con l'esserne sopraffatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Romina e ricorda "Smile" ! (bellissima canzone scritta da Chaplin e interpretata anche da Michael Jackson).

      Ciao Anonimo, "sofferenza folle inquietante e allo stesso tempo magnifica" già e spesso tutto questo si ritrova nei capolavori dei grandi artisti e forse proprio quel capolavoro ci dice che l'artista ha comunque vinto? E' un concetto su cui devo riflettere ancora. Grazie

      Elimina
  3. No, non sono d'accordo. Perché, sempre se parliamo d'arte, ai tempi in cui non c'erano tutti questi diversivi di oggi i veri vari artisti di ieri partendo dalla letteratura, alla pittura, alla scultura erano sempre se stessi, non si gasavano come gli artisti, se così vogliamo chiamarli, di oggi. Oggi per poter sopportare i ritmi del commercio attuale devono sottoporsi ad assumere droghe e stupefacenti. Ma perché, allora, non fermarsi al sopportabile? Per fare più soldi? Per essere sempre più al centro dell'attenzione? E poi? A chi giova? Vedi come finiscono? E ora che cosa ci hanno guadagnato ad assumere droghe? No. Meglio meno apparizione e più salute. Credo che sia anche più educativo. Non credete, voi?
    Yo

    RispondiElimina