7 dicembre 2011

Nuove assunzioni all'Inferno. Contratto per l'Eternità. 6° Malessere della Sposa del Diavolo



Fumè Draconis, padre di Grisù,
 nuovo assunto all'Inferno
C’è traffico da qualche giorno nel mio Inferno, ve lo dico io che sono la Sposa del diavolo, erano secoli che non si vedeva questo andirivieni, ma che sta succedendo sulla terra con tutti questi dannati? C’è sciopero in Paradiso? O i preti non vi danno più l’assoluzione? Meglio per me. Nonostante questo gran daffare sono riuscita comunque a ritagliarmi un po’ di tempo per continuare la lettura dell’Apocalisse. La leggo e la rileggo fin dalle prime stesure, racconta di draghi e donne prossime al parto e come se quello che leggo si stesse avverando ecco che qui all’Inferno è arrivato, come aiutante, un drago, si chiama Fumè Draconis. Per Lucifero quanto lavora! Con lui l’Inferno non avrà mai fine, le sue lingue di fuoco s’innalzano come danzassero il ballo di San Vito. Che indemoniate! Non so molto di lui, a me basta che sputi fiamme e faccia urlare i dannati, a me non interessa il curriculum per non parlare poi delle raccomandazioni, io cerco personaggi dalla fama oscura non persone di chiara fama. Non ho ancora verificato se questo Fumè è abbastanza losco, vedrò in futuro. Mi dicono che a volte nomini il figlioletto, un certo Grisù che sulla terra fa, udite udite, il pompiere! o poveretto che vergogna per un drago! Bene,il figlio è il suo tallone di Achille, il punto su cui posso infierire; ne so quanto basta per dominarlo. Parola della Sposa del Diavolo.

1 commento:

  1. Bravo Orlando, hai impersonato la sposa del diavolo come tutte le donne, alle quali basta un niente per infierire su noi, poveri ed indifesi maschietti. Comunque, io tifo per Grisù perché e' troppo simpatico e come dici te, spruzza acqua, che e'segno di vita.

    RispondiElimina