26 dicembre 2011

Tempo di previsioni astrologiche per noi...figli delle stelle...

In ogni parte del mondo l'uomo ha spiegato il cosmo come un insieme unico, un uovo cosmico, dove l'energia degli astri o delle fasi lunari è la stessa energia che agisce sugli uomini e sulla natura. Lo Zodiaco è forse il simbolo più universalmente diffuso, con le sue caratteristiche immutate (forma circolare, dodici segni, sette pianeti); dalla Mesopotamia ai Paesi della Scandinavia all'Africa, esso è il simbolo che esprime la sinergia tra micro e macro cosmo, il loro indissolubile legame. 
Nell'antichità, i termini astrologo e astronomo sono stati utilizzati per indicare lo stesso concetto; oggi non sarebbe più possibile usare l'uno al posto dell'altro, ma, all'epoca di maggiore splendore dell'impero babilonese, i sommi sacerdoti conoscevano sia le posizioni che gli influssi che le stelle esercitano sugli uomini, sulle cose e sugli esseri viventi. Furono gli astronomi Babilonesi (3000 a.C.) che battezzarono “anello zodiacale” quella fascia di cielo in cui vedevano muoversi i pianeti, da essi onorati come esecutori di una volontà superiore. Immaginavano questa fascia divisa in 12 segni o parti e credevano che ognuno di essi venisse percorso dal sole in 30 giorni. Qui gli dei avevano la loro reggia e vivevano con le loro corti. A ogni segno diedero successivamente il nome di una costellazione, ricavato dalle stelle fisse che facevano corona alle varie divinità. Tali divinità inviavano sulla terra, attraverso la luce e l'oscurità, i loro comandi sotto forma di influssi, positivi e negativi, che condizionavano il destino e il carattere di ogni essere vivente. A ogni segno dello zodiaco viene attribuito una natura diversa corrispondente a uno dei quattro elementi fondamentali che, secondo un'antichissima tradizione, costituiscono l'intero universo: Fuoco, Terra, Aria, Acqua. Tale distinzione divide i segni in quattro classi, che ne determinano i temperamenti sia in senso positivo sia in senso negativo. All'elemento Fuoco appartengono: Ariete, Leone, Sagittario. All'elemento Terra appartengono: Toro, Vergine, Capricorno. All'elemento Aria appartengono: Gemelli, Bilancia, Aquario. All'elemento Acqua appartengono: Cancro, Scorpione, Pesci. Questa classificazione in quattro zone in base agli elementi fondamentali corrisponde d'altra parte alle quattro stagioni: la prima zona va dall'equinozio di primavera al solstizio d'estate e comprende i tre segni primaverili Ariete, Toro, Gemelli (link con le previsioni 2012) La seconda zona va dal solstizio d'estate all'equinozio d'autunno e comprende i tre segni estivi Cancro, Leone Vergine. La terza zona va dall'equinozio d'autunno al solstizio d'inverno e comprende i tre segni autunnali Bilancia, Scorpione, Sagittario. La quarta zona va dal solstizio d'inverno all'equinozio di primavera e comprende i tre segni invernali Capricorno, Acquario, Pesci.
Per approfondimenti.

Nessun commento:

Posta un commento