17 agosto 2011

In Scozia, Aberdeen è minacciata dal petrolio


Sopra Machar's Cathedral
Sotto King's College
Aberdeen è minacciata dal petrolio. E’ una cittadina della Scozia denominata la città d’argento o la città di granito perché la maggior parte dei suoi edifici è costruita con granito grigio reperibile nella zona. 
Piove, come in tutta la Scozia, ma non è per questo che è grigia. La pioggia in Scozia fornisce quasi tutta la disponibilità di acqua del Paese, non essendoci grandi fiumi e quindi la pioggia produce verde e vita, come dovunque del resto, ma mentre in altri luoghi del mondo ci si lamenta della pioggia, in Scozia l’aspettano e sanno che arriva all’improvviso; gli scozzesi non usano ombrelli: il vento li porta via e poi non si può certo vivere con gli ombrelli incorporati, sarebbe un continuo apri e chiudi. Ad Aberdeen c’è la Machar’s Cathedral circondata da un cimitero con centinaia di lapidi che sono lì da secoli, c’è il King’s College, dopo pochi passi c’è la spiaggia con due fari su uno scoglio che si getta in mezzo al mare. Nel mare in cui si getta lo scoglio ora si sta gettando il petrolio, rischiando che la città d’argento venga offuscata dall’oro nero.

Centro di Aberdeen e il faro 


1 commento: